fbpx
La raccolta itinerante di Mohamed
8 Aprile 2021
E per te, cosa significa camminare?
25 Maggio 2021

I Sustainable Development Goals

dell’Agenda 2030

 

“Nell’interesse dei popoli che serviamo, abbiamo preso una decisione storica su una serie completa e lungimirante di Obiettivi e traguardi universali, trasformativi e incentrati sulle persone”

Recita così il preambolo del programma sottoscritto il 25 settembre 2015 a new York dai 193 Paesi membri delle Nazioni Unite: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. 1

Si tratta di un vero e proprio piano di azione a livello mondiale creato seguendo i principi della Carta delle Nazioni Unite e fondato sulla Dichiarazioni Universale e i trattati internazionali sui diritti umani che pone al centro le cosiddette 5P:

Persone: porre fine alla povertà e alla fame, in tutte le loro forme e dimensioni.

Prosperità: assicurare che tutti gli esseri umani possano godere di vite prosperose e soddisfacenti in armonia con la natura.

Pace: promuovere società pacifiche, giuste ed inclusive che siano libere dalla paura e dalla violenza.

Partnership: implementare l’Agenda 2030 attraverso una collaborazione globale per lo sviluppo sostenibile.

Pianeta: proteggere il pianeta gestendo le sue risorse naturali in maniera sostenibile, adottare misure riguardo al cambiamento climatico per soddisfare i bisogni delle generazioni presenti e future.

Per la prima volta nella storia i leader mondiali si sono ritrovati per delineare insieme un’azione comune e per stabilire, insieme all’Agenda, i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile contenuti in essa. PUOI TROVARLI QUI

L1090819
P1255029

Gli obiettivi SDGs (Sustainable Development Goals), entrati in vigore il 1° gennaio 2016, prevedono 169 traguardi o target interconnessi e indivisibili tra loro, per guidare i Paesi nella realizzazione di una strategia quindicennale al fine di raggiungere lo sviluppo sostenibile entro il 2030.

Inoltre, ognuno dei 17 goals è globale e universale, rappresenta dunque problematiche e tematiche comuni a tutti i paesi. Allo stesso tempo, pongono al centro del dibattito internazionale le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile (economica, sociale ed ecologica) incentrato sulle 5P.

I lavori, i progressi e i risultati raggiunti nel tempo da ogni paese vengono valutati ogni anno dall’High-level Political Forum on Sustainable Development (HLPF), istituito nel 2012 dalla Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile di Rio de Janeiro ed è sempre in sede ONU che ogni quattro anni i capi di Stato e di governo si riuniscono con l’Assemblea Generale per discutere sull’attuazione dell’Agenda 2030.

DJI_0975
P1333432

Nell’autunno 2020 Pietro Ienca, co-founder di Trip In Your Shoes, è stato intervistato nell’ambito della campagna Heroes Never Sleep, portata avanti dalla Global Shapers Community Italia e sponsorizzata da Lavazza. E’ un progetto che si propone di dare voce a figure giovani impegnate nel perseguire determinati obiettivi dell’Agenda 2030.

La nostra associazione è stata connessa in particolare all’obiettivo numero 13, che recita: “Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze”. Il cambiamento climatico è una delle grandi sfide del nostro tempo: il suo effetto sulle popolazioni, la natura e le economie delle nazioni ha già cominciato a farsi pesantemente sentire e se non facciamo qualcosa per fermarlo avrà effetti catastrofici. Per evitare che la situazione precipiti bisogna limitare il riscaldamento globale a 1,5°C, azzerando le emissioni entro il 2050.

Sicuramente il viaggio a piedi, il cosiddetto “turismo lento” che cerchiamo di promuovere attraverso i nostri contenuti, è un buon compromesso tra la ricerca del bello e l’utilità intrinseca dell’attività.

PER VEDERE L’INTERVISTA

 

Francesca Piano